Hulk Hogan Rock Wrestlemania 18

novità in dvd aprile 2008 genere horror

Crollo nella seconda metà di giugno è avvenuto dopo che la Banca Popolare di Cina, senza spiegazioni, ha ritirato liquidità dal sistema finanziario del Paese. Ma ciò che è stato fatto per calmare il mercato azionario fermento è stato interpretato dagli investitori come una mossa che avrebbe portato alla fine di una politica monetaria espansiva. E ciò ha immediatamente provocato il crollo delle azioni cinesi, ancora in corso..

Certo, Borgnine non è proprio un cinese DOC, ma è pur sempre un primo passo. Lo stesso anno si ritrova diretto da Robert Siodmak in The Whistle at Eaton Falls con Lloyd Bridges e Dorothy Gish, ma è con il crudele e sadico ufficiale militare che uccide un magro Frank Sinatra ed è ucciso da un vendicativo Montgomery Clift in Da qui all’eternità (1953) che si guadagna una fama pari a quella di Burt Lancaster.Robert Aldrich è il primo a capire che dietro quei piccoli denti storti e quella pancia così prorompente si nasconde un eroe vero, così lo affianca ancora a Lancaster, ma anche a Gary Cooper per il western Vera Cruz (1954). Western che sarà poi seguito da altri importanti titoli nello stesso genere, Johnny Guitar (1954) di Nicholas Ray, per esempio.

Incontri, trattative, sindacati, governi. Sarà un riflesso del secolo scorso, ma quella delle quattro ruote resta ancora “l’industria delle industrie”, con una valenza sociale e politica che nessun’altra ha. Un telefonino come l’ultimo iPhone può aumentare di mezzo punto il Pil americano, non c’è modello automobilistico che arrivi a tanto.

Burton, Carter Hanner, Bill W. Curry, Kent Hayes, Robert Goldman, Frank P. Constanza, James A. I saggi scienziati dell’evolutissimo pianeta “Gemello” (in tutto simili ai terrestri tranne che per il colorito verdastro della carnagione) prendono a cuore le sorti dell’umanità che, secondo i loro calcoli, dovrebbe estinguersi nel giro di pochi decenni trascinata verso la distruzione dall’odio, dalle guerre e dalle catastrofi naturali e incaricano il loro emissario Bix di offrire una possibilità di scampo ad una dozzina di terrestri. Bix, atterrato a Roma, viene dapprima accolto con entusiasmo, ma ben presto la sua bizzarra facoltà di svelare la corruzione e i vizi più segreti semina imbarazzo, rancore ed astio tra personaggi influenti del mondo politico e degli affari che si uniscono per complottare contro di lui e farlo apparire come un subdolo nemico.Pier Francesco Pingitore costruisce attorno alla figura stralunata di Pippo Franco una satira fantascientifica che vorrebbe bersagliare il malcostume della società italiana degli anni ’70 e che nello spunto ricorda vagamente le situazioni di Ultimatum alla Terra. L’impiego della fantascienza in chiave di requisitoria sociale non è nuovo nel cinema italiano ed ha conosciuto esiti interessanti in diverse occasioni fin dagli anni ’60 (ad esempio Omicron e Il disco volante), ma in questo caso non nasconde la pretestuosità dell’operazione commerciale, peraltro frettolosamente architettata.

Lascia un commento